FienilArte nasce come associazione culturale nel 2011, e deve il suo nome ad un articolo pubblicato dalla rivista AD sulla dimora artistica di Camaiore del chirurgo ortopedico Augusto Palermo, collezionista ed appassionato d’arte. La casa viene descritta nell’articolo del prestigioso periodico come “Fienile dell’Arte”, poiché coniuga un’estetica deliziosamente rurale alla presenza di numerose opere di arte barocca e contemporanea. Palermo “scopre” l’arte contemporanea quando entra in contatto con il milieu culturale di Pietrasanta, borgo toscano ricco di storia e fermento artistico.

FienilArte, in questa sua prima veste di mentoring, esordisce in maniera estremamente ambiziosa. L’artista cromatico Luca Brandi è presentato in una mostra a Palazzo Rosso di Genova, ed è con l’albanese Helidon Xhixha che l’associazione si affaccia sul territorio della “Piccola Atene”.

Mostre successive sono quelle di Paolo De Cuarto, allievo di Mimmo Rotella, e Anna Paola Pizzocaro, assistente di David Lachapelle.

Nel 2013 Fienilarte è partner del Lucca Contemporary Center of Art nelle mostre di Ligabue ed Henri Cartier Bresson, ai quali con coraggio ed entusiasmo affianca rispettivamente il pittore naif Cesare Marchesini, con la mostra “Il Teatro della Natura’ e Giovanni Ricci Novara con la sua opera fotografica ‘Il Tempo Grande Scultore’.

Nel 2014 FienilArte torna a casa, iniziando una serie di appuntamenti nella dimora artistica di Camaiore: è in questo lasso di tempo che l’abitazione di Palermo si rende epicentro culturale e vero e proprio punto di incontro per artisti, collezionisti, addetti ai lavori o semplici appassionati. Igor Mitoraj, Kan Yasuda, Javier Marin e molti altri volti noti del panorama artistico internazionale frequentano il salotto culturale di Camaiore, dove viene, sempre nel 2014, allestito un happening dedicato allo scultore monumentale Alfredo Sasso – ‘La dimora dell’Essere’.

Il 2015 è l’anno in cui FienilArte decide di entrare a far parte in maniera ancora più incisiva del mondo dei collezionisti. Smessi i panni di associazione culturale, siamo pronti ad implementare la dimora artistica di Camaiore con una galleria fisica nel cuore di Pietrasanta, a pochi metri dal Duomo.

FienilArte diventa la prima Social Art Gallery in Italia e la sua mission è ambiziosa: riportare l’artista al centro della galleria, raccontare la sua vita, il suo lavoro, i suoi luoghi dell’anima, il suo pensiero.

La galleria si occupa non solo della mera vendita, ma anche dell’elaborazione delle biografie degli artisti, tramite piccoli saggi e documentari video.
Le narrazioni prodotte in questo modo sono in ultima istanza veicolate attraverso i social networks, gli strumenti divulgativi più potenti ed attuali: da qui il nome Social Art Gallery.

L’artista e le sue opere potranno essere fruite interattivamente, tramite le piattaforme social più importanti e un sito continuamente aggiornato. Attraverso Instagram sarà possibile mantenere un contatto visivo costante con la galleria, mentre a Pinterest e Tumblr saranno delegati gli aspetti più descrittivi delle mostre in corso. Facebook sarà il social più ludico ed immediato, con una feed riassuntiva delle altre piattaforme; infine, Twitter sarà lo strumento con il quale interagire nella maniera più diretta possibile con la galleria, attraverso l’hashtag, che abbiamo inserito simbolicamente anche all’interno del nostro logo.